Ho deciso di scrivere del ruolo del papà in quanto ho un marito un po’ ” tuttofare”. Grazie al suo supporto infatti sono riuscita ad affrontare momenti difficili che da sola di sicuro non sarebbe stato facile affrontare. Per questo mi sento parecchio fortunata, mio marito svolge appieno il suo ruolo di papà.

Per me oggi un padre, pur mantenendo il suo ruolo, può svolgere quei compiti che di solito svolgono le mamme, dal fare le faccende di casa a cambiare il pannolino o dare il biberon al bimbo! Il papà rappresenta la sicurezza e il suo ruolo è quello di garantire la serenità del suo nido familiare, per cui dopo il seno della mamma, il bimbo ha bisogno dell’ abbraccio amorevole del Papà !! Oggi vedo ancora situazioni in cui il papà si limita solo a lavorare e a relegare solo una parte marginale del suo tempo a mamma e bimbo. Certo non è sempre facile con i ritmi frenetici di oggi , ma in ogni caso la collaborazione tra mamma e Papà è fondamentale per la tranquillità del bimbo. Nonostante ciò bisogna, secondo me, mantenere i propri ruoli per non rischiare che il papà diventi ” mammo”.

Collaborare si ma non scambiarsi i ruoli! Ciò non gioverebbe nemmeno al bimbo.Tornando a mio marito, posso dirvi che è davvero bravo a far dormire Sara e volentieri mi sostituisce quando decido di prendermi un paio d’ ore per me. Vabbe’ basta cosi’ se no si monta la testa!